Carnevale di Manfredonia | LA MERAVIGLIA DELLE “MERAVIGLIE”. LA PRIMA GRAN PARATA FA IL PIENO DI PUBBLICO E CONSENSI. DA TUTT’ITALIA PER AMMIRARE I PIU’ PICCINI ED IL DUO YOUTUBER MATT&BISE . BOOM DI VISUALIZZAZIONI SU WEB E SOCIAL NETWORK
15990
post-template-default,single,single-post,postid-15990,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-13.2,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.5,vc_responsive

LA MERAVIGLIA DELLE “MERAVIGLIE”. LA PRIMA GRAN PARATA FA IL PIENO DI PUBBLICO E CONSENSI. DA TUTT’ITALIA PER AMMIRARE I PIU’ PICCINI ED IL DUO YOUTUBER MATT&BISE . BOOM DI VISUALIZZAZIONI SU WEB E SOCIAL NETWORK

Favoloso, meraviglioso, carnevaloso! Il claim scelto dall’Agenzia del Turismo per connotare la 65^ edizione del Carnevale di Manfredonia, descrive al meglio il mix di emozioni e divertimento che ha saputo sprigionare la Gran Parata delle Meraviglie in Piazza Marconi (tribune sold out) e lungo il percorso gremiti di persone accorse in riva al Golfo per assistere ad un evento unico al mondo nel suo genere.

Migliaia di bambini degli Istituti Comprensivi della città hanno nuovamente stupito e conquistato il pubblico per la creatività, l’originalità e la manifattura dei loro costumi, abiti ed accessori frutto del lavoro certosino di docenti, mamme, nonne, zie e papà negli spazi scolastici in lunghi pomeriggi che, come da tradizione, si sono allungati sino a tarda serata. Anche gli attesissimi ospiti della giornata non hanno deluso le attese: Matt&Bise, gli youtuber dei record più amati d’Italia, fenomeni mediatici del momento, con il loro carisma hanno calamitato le attenzioni di migliaia di ragazzini in delirio provenienti da ogni parte d’Italia (dal Veneto alla Sicilia) per poter vedere da vicino i loro idoli.

Un’elevata attenzione mediatica per il Carnevale di Manfredonia che viene confermata dai numeri della diretta social e web della Gran Parata delle Meraviglie: sul pagina ufficiale di Facebook 190mila persone raggiunte in tutto il mondo, 1800 like, 720 condivisioni  unitamente ai 6000 contatti registrati su Instagram. Un vero e proprio spettacolo in mondovisione che, non solo ha permesso a chi è lontano dalla propria terra natia di essere parte integrante dell’evento, ma che, in maniera molto efficace, ha consentito di promuovere e valorizzare la manifestazione e la città.

D’altronde è impossibile restare impassibili al cospetto di così tanta arte ed ingegno tramutatisi in colori, abiti, accessori e coreografie di altissimo livello a cui non hanno resistito neanche gli ospiti Matt&Bise che, attraverso i loro canali affollati da milioni di fan, hanno ripetutamente diffuso foto e video. La Gran Parata delle Meraviglie, la prima della 65^ edizione del Carnevale di Manfredonia, ha ribadito la sua importanza educativa e sociale, un tassello importante della didattica curriculare degli alunni sipontini, nell’ottica della valorizzazione dell’infanzia premiata anche quest’anno dal patrocinio dell’ “Unicef”.

Con impareggiabili costumi ed accessori, curati maniacalmente in ogni minimo dettaglio (rigorosamente fatti a mano) hanno sfilato, in un vorticoso giro del mondo tra gli applausi scroscianti del pubblico, i seguenti Istituti Comprensivi: S.G. Bosco – “Il bosco incantato”, Croce Mozzillo – ” Le fiabe russe. Tra sogno e realtà”, Giordani De Sanctis – “Ze Peppe e i giocolieri”, Perotto Orsini – “Ze Peppe nell’anno del Dragone”, Ungaretti Madre T.di Calcutta – ” I colori di Rio”.  In testa alla Sfilata, condotta da Matteo Perillo e Mariangela Mariani, la dieci Principesse del Carnevale (in concorso per il titolo che incorona la più bella ed elegante), le Mini Majorettes della Scuola d’ Arti sceniche My Dance di Rita Vaccarella, la Banda Città di Manfredonia, la Banda e le Majorettes dell’Istituto Comprensivo Giordani De Sanctis e la Banda degli Istituti Comprensivi Croce Mozzillo.

Manfredonia ha dimostrato di essere pronta e di meritare gli alti livelli delle migliori kermesse nazionali – ha commentatoSaverio Mazzone, Amministratore Unico dell’Agenzia del Turismo -. Tutti i sacrifici e le difficoltà per organizzare una macchina così complessa, vengono ampiamente compensati da questo spettacolo che non ha prezzo. La sapienza e l’abilità creativa che connotano il nostro Carnevale sono tra gli aspetti che più catalizzano le attenzioni e le ammirazioni esterne, e tutto ciò ci inorgoglisce e ci sprona ad andare avanti per far si che questa sia sempre più una risorsa per Manfredonia non solo dal punto di vista culturale, ma soprattutto economico ed occupazionale”. “La nostra città non può permettersi il lusso di perdere questa conclamata potenzialità che è il carnevale, anche quest’anno, nonostante le note difficoltà, è stato organizzato in maniera egregia ed impeccabile dall’Agenzia del Turismo – ha rilanciato il sindaco Angelo Riccardi-. Lo dicono i dati ufficiali ed i risultati, d’altronde, sono sotto gli occhi di tutti: nelle settimane di svolgimento di questa manifestazione, Manfredonia è invasa da migliaia di persone con benefici diretti ed indiretti per l’economia locale. Non possiamo e non dobbiamo bloccare le enormi potenzialità del Carnevale, tra le leve di sviluppo più importanti che abbiamo a disposizione”. 

Ed il centro storico della città ha visto un consistente e continuo flusso di gente anche nel post Parata, con “La città dei Balocchi” con“Party con Ghè Gh蔓That’s All Folk – danze e musiche popolari del Gargano” con“I Frizzicaroli” e la street bandAssurd Batukada, attività di animazione ed intrattenimento svoltesi dal primo pomeriggio sino a sera.

 

No Comments

Post A Comment